Costiera Amalfitana 12/13/14 aprile

Sono qui per raccontarvi un weekend fatto ad aprile con i Leoni di Calabria nella terra delle sfogliatelle e del limoncello.

L’idea di partire il venerdì è venuta al caro presidente “Susty” e, dopo un giro di telefonate ed email, mettiamo su un bel gruppetto e prenotando all’ Hotel Spicy dove con 70€ abbiamo 2 pernottamenti, 2 colazioni e parcheggio moto.

Siamo circa una ventina di persone, ma alla partenza di venerdì, per motivi lavorativi, io & Claudia posticipiamo di un paio d’ore per poi raggiungere gli amici all’hotel.
L’hotel si trova sulla ss145 a 2km dal centro di Sorrento, ma arrivare dall’hotel a Corso Umberto è una gioia per gli occhi, Napoli e Vesuvio da una parte, Ischia e Procida dall’altra.

La sera di venerdì andiamo a cenare “da filippo” che non consiglio a tutti.

Tornati in hotel prendiamo gli orari dei traghetti per Capri, 35€ a persona il traghetto che non è poco ma l’isola e la sua cittadella sono uno spettacolo, non ci si può definire italiani se non si va almeno una volta nella vita a Capri !!

Ritornati a Sorrento entriamo nei vicoletti della città vecchia e pranziamo ad un locale di cui non ricordo in nome, ma la pizza è eccezionale, il prezzo irrisorio e la gentilezza infinita che fanno propendere a questo locale anche per la cena di sabato….e non sbagliamo, mangio gli gnocchetti alla sorrentina più buoni della mia vita !

La mattina di domenica, causa gara ciclistica, dobbiamo lasciare l’hotel alle 8.00 e al grido di “ALLE SETTE CON COMODO” facciamo la strada che da Sorrento sale fino a Sant’Agata di Sorrento, bellissima la vista con golfo di Napoli da una parte e golfo di Salerno dall’altra, da qui planiamo senza incontrare macchine fino a Positano che visitiamo in un’oretta, poi sempre ss163 “LA VERA STRADA DELLA COSTIERA” proseguiamo verso Amalfi.

Amalfi è stupenda, la porta d’entrata alla cittadina, il duomo, i vicoletti, la storia marina che sprigiona da ogni poro…e la pasticceria Pansa, che per me dovrebbe entrare nei patrimoni dell’UNESCO !

Ci lasciamo Amalfi ancora sporchi di zucchero a velo delle sfogliatelle e seguiamo la strada della costiera fino a Salerno, un pò di traffico per imboccare la A3, pausa pranzo a Battipaglia a suon di mozzarella di bufala e poi rientriamo a casa per le 17.30.

Sono stati 3 giorni all’insegna del buon cibo e della compagnia, contornati da panorami spettacoli e da un meteo clemente.

A BREVE LA GALLERY FOTO